Sfioccatore Fine

Si tratta di una macchina di nuova progettazione studiata per alimentare in continuo le linee di tessuto non tessuto. Garantisce un’alimentazione omogenea e costante alle successive fasi di lavorazione grazie ad una profonda sfioccatura delle fibre processate. L’azione di apertura avviene gradualmente fra il cilindro introduttore (o i cilindri introduttori a seconda della fibra in lavorazione) ed il cilindro principale e fra il cilindro principale e le piastre cardanti regolabili. L’effetto che si ottiene è quello di una pre-cardatura del materiale con le fibre che si presentano nelle condizioni ottimali sia per l’azione di parallelizzazione della successiva fase di cardatura, sia per la formazione aerodinamica del materasso di fibre nei sistemi airlay, aumentandone notevolmente produttività e qualità.

Schema di funzionamento

Il materiale proveniente da un condensatore posto sopra la camera di ingresso (01), scende nella camera volumetrica (02) dove viene compattato e alimentato al sistema di introduzione (04) tramite i cilindri introduttori (03). Il sistema di introduzione cattura le fibre e le presenta al cilindro sfioccatore (05) lavorando ad una distanza molto ridotta in modo che avvenga una apertura estremamente fine del materiale. Quest’ultimo viene quindi espulso tra- mite la tramoggia d’uscita (06) per mezzo di un aspiratore

Schede Tecniche

Linee su cui può essere utilizzata

Linea di agugliatura

Linea di termofissaggio

Linea Airlay

Start typing and press Enter to search